Skip to main content

Perché la Sardegna è un’isola così tanto gettonata dai turisti di tutto il mondo? Per le sue spiagge, i suoi incredibili paesaggi, le tradizioni e la cultura; perché si respira un’aria di relax e spensieratezza che non troverete in nessun altro luogo.

Spesso si pensa alle spiagge della Costa Smeralda ma San Teodoro è una di quelle località della sardegna, famosa soprattutto per le incredibili spiagge caraibiche assolutamente da vedere.

Sono esattamente quelle spiagge che sembrano appartenere ad un altro continente, siamo d’altronde abituati a vedere questi scenari proprio nelle zone dei Caraibi, delle Hawaii, delle Canarie e invece esistono anche a due passi da noi.

Dunque chiudete gli occhi ed immaginate uno spazio sconfinato davanti a voi, di un blu intenso che s’accende a tratti di un color smeraldo ed è così trasparente che le barche sembrano sospese nel vuoto, il fondale è solitamente basso e sembra che si possa camminare nel mare all’infinito.

A riva il sole si riflette sulla sabbia candida finissima e tutt’attorno si ergono le rocce granitiche che si gettano in mare o riparano il litorale con la loro verde corona mediterranea.

Ecco, queste sono le spiagge più belle di San Teodoro.

Cala Brandinchi, facente parte della zona di Capo Coda Cavallo (precisamente si trova 900 metri dopo sulla destra dopo un tragitto sterrato di 1,5 chilometri).

Il mare dai toni del blu scuro al turchese è limpido con un fondale basso molto adatto anche ai bambini piccoli, l’arenile è sabbioso chiaro, ricorda molto il deserto per via delle dune ed è attorniato da due pinete. Nei pressi si trovano bar, locali, campeggi ed hotel.

La Spiaggia Capo Coda Cavallo invece non ha servizi è totalmente libera e da qui si gode una superba vista che abbraccia le isole di Tavolara e Molara. Anche qui troviamo un candido arenile sabbioso ed acque marine calme e trasparenti.

La Spiaggia dell’Isuledda non è molto estesa ma presenta tutte le caratteristiche delle più belle spiagge di San Teodoro: sabbia fine e chiara, acque con sfumature che vanno dal turchese allo smeraldino e fondali trasparenti, limpidi.

Tutto questo contrasta fortemente con la macchia mediterranea che circonda l’arenile, dove si scorge il giallo della ginestra, il verde del mirto ed il vermiglio dei frutti “de su lioni” (del corbezzolo).

La Spiaggia dell’Impostu non è da meno rispetto alle altre in fatto di bellezza. Anche qui l’arenile sabbioso è sui toni caldi del bianco/dorato ed è circondata da una selva di oleandri e piante di mimose totalmente incontaminata.

La Spiaggia Punta Molara è un arenile sabbioso frammentato da tratti di scogliera che rendono meno statico il paesaggio. Anche qui non mancano i contrasti cromatici fra le trasparenze dei colori marini e le vive sfumature dalla macchia mediterranea.

Il panorama non è chiaramente da meno: da qui si può vedere l’Isola Molara e l’atmosfera è davvero rilassante e tranquilla tanto che non riuscirete a lasciarla, non a caso è una delle più belle spiagge di San Teodoro.